LIDIA MARINI

Lidia, anno 1994, cuspide tra vergine e bilancia è sempre indecisa su che oroscopo contare, ma su una cosa è sempre stata certa…da grande vuole disegnare!

Così alla scelta della scuola superiore, nel 2008 frequenta il Liceo Artistico di Forlì dove si specializza in Design Industriale. Dopo la maturità, nell’incertezza giovanile mantiene un percorso artistico iniziando nel novembre del 2013 il primo corso nato dalla regione Emilia-Romagna post diploma ITS Tonito Emiliani per la progettazione e prototipazione di manufatti ceramici, diplomandosi nel 2015 come tecnico ceramista per botteghe e industrie ceramiche.

Durante gli anni ha studiato ai vari processi chimici ceramici e alla realizzazione di progetti scolastici di design ceramico, ha frequentato stage formativi presso aziende come “La Ceramica Valenciana di José Gimeno” a Manices, vicino Valencia, e il suo Museo delle ceramiche sempre a Manices (MOM). Dovendo tornare in Italia per urgenze familiari prosegue il tirocinio presso lo studio AD di Angeliki Drossaki, un’artigiana greca.

L’anno successivo, 2015, frequenta il tirocinio presso la bottega di Elvira Keller a Faenza, ceramista partenopea dove realizza il gadget ceramico per il bookshop del Museo delle Ceramiche in Faenza (MIC), grazie a un concorso di progettazione ideato dallo stesso museo in collaborazione con il corso, un tappo in ceramica smaltata per bottiglie di vino, insieme ad altri progetti selezionati. A dicembre del 2015 gestisce col comune faentino il primo Temporary shop di ceramiche dei ceramisti locali.

Nel 2016 il grande salto dal piccolo comune alla grande città metropolitana di Milano dove lavora come decoratrice nel reparto di porcellane per la nota azienda Fornasetti.

Durante questa esperienza milanese nel tempo libero rispolvera la passione per il disegno, in particolare quello fumettistico, che non l’ha mai abbandonata ma che ha riscoperto come possibilità professionale, così nello stesso anno inizia il corso serale di fumetto nella scuola Mohole di Lambrate dove ne riceve una prima infarinatura oltre a lezioni di sceneggiatura, Photoshop, Indesign e After Effects e Illustrator.

Questa per il fumetto si trasforma in una vera passione tanto da decidere di lasciare l’azienda e la grande città per seguire i propri sogni e nel settembre del 2018 si trasferisce a Bologna, città da tempo sognata in cui v’ha lasciato il cuore e famosa per il festival del fumetto BilBolBul.

Inizia lo stesso Ottobre il corso professionale triennale di fumetto presso la Scuola Internazionale di Comics di Reggio Emilia. Parallelamente al corso di fumetto, al primo anno, frequenta il corso di Colorazione Digitale con Photoshop.

Attualmente attende di completare il triennio che si concluderà nel 2021 con la revisione finale di un editore di una casa editrice fumettistica italiana. Ha iniziato a collaborare con Elena Cristiani ed Enrico Testoni dapprima fotografando spettacoli per il sito, social e locandine.

É entrata ufficialmente nella Compagnia Teatrale di CreAzione nel 2020 come illustratrice per la realizzazione di immagini per locandine e stampe.